Giovanna Bemporad

>Giovanna Bemporad
Giovanna Bemporad
scenografia-Karl-Friedrich-Schinkel
Friedrick Schinkel, Scenografia per il Flauto magico di Mozart, acquerello a tempera, 1815

Ricordo di Giovanna Bemporad di Pasquale Di Palmo

luglio 10th, 2018|

Ci sono autori che, per tutta la vita, si dedicano alla stesura di un unico libro. È il caso di Giovanna Bemporad, poetessa schiva e appartata, ferrarese di nascita ma vissuta a Roma, che aveva al suo attivo alcune memorabili versioni dall’Eneide e dall’Odissea.

Comporre l’ignoto in forma certa di Riccardo Emmolo

luglio 10th, 2018|

La vicenda umana e poetica di Giovanna Bemporad costituisce una rara testimonianza di dedizione totale alla poesia. Già adolescente, con una scelta umile e irrevocata, Giovanna sot-tomette il suo talento al servizio dei classici traducendo l’Eneide in endecasillabi.

Poesie di Giovanna Bemporad

luglio 10th, 2018|

Giovanna Bemporad (1928-2013), ebrea, figlia di un importante avvocato ferrarese, a sedici anni si impose sulla scena letteraria italiana con una traduzione in endecasillabi dell’Eneide.