testimonianze1

>>>testimonianze1

Pavese compagno di classe di Sauro Albisani

Negli anni del liceo, Pavese fu il mio invisibile compagno di banco. A quell’età la lettura aveva la virtù di farmi percepire misteriosamente presente l’uomo di cui le pagine mi restituivano la voce. Ma l’emozione segreta nasceva dal fatto che io udivo la voce di un ragazzo. Gliene ero grato perché, senza bene rendermene conto, in quel ragazzo riconoscevo me stesso.