PDF

Matteo Veronesi (Bologna, 1975) è dottore di ricerca in Italianistica. Ha pubblicato due monografie, Il critico come artista dall’estetismo agli ermetici (Azeta Fastpress, 2006) e Pirandello (Liguori, 2008). Ha tradotto dal francese (Jammes, il D’Annunzio del Dit du sourd et du muet) e dal latino (Seneca, Persio). Ha pubblicato le raccolte poetiche Il cordone d’argento * Frammenti per la sorella (2003) e, per l’editore «alla chiara fonte» di Lugano, Tempus tacendi (2017). Suoi versi sono stati inclusi nell’antologia Il miele del silenzio (Interlinea, 2009). Il suo lavoro è quasi integralmente confluito in rete: independent.academia.edu/MatteoVeronesi – nuovaprovincia.blogspot.itrambaldi.hypotheses.org – sites.google.com/site/criticaepoesia.