Milo De Angelis

Home>>Autori>Milo De Angelis

PER ISABELLA VINCENTINI

Fin dal nostro primo incontro, ho stretto un’alleanza con Isabella Vincentini. Ho subito sentito che lei era diversa da tutti gli altri. Veniva dalla Grecia, da Friedrich Nietzsche, da Coleridge, dai grandi poeti visionari, veniva da tutto quello che amavo. Se ci fossimo conosciuti da bambini avrei giocato tutto il giorno con Isabella, ci saremmo arrampicati sugli alberi, avremmo fatto corse, lotte e duelli, saremmo entrati nella stessa squadra o nella stessa banda.